Laura Pasotti

Giornalista freelance

Diritti Lgbt: le "terapie di conversione" sono un problema in tutto il mondo

Inutili, prive di basi scientifiche e dannose per la salute mentale e fisica di chi le subisce. Eppure le “terapie di conversione“, dette anche “terapie riparative” sono praticate in 80 Paesi, spesso su adolescenti (dati Outright Action International 2019). Di cosa si tratta? Di tutte quelle pratiche (chiamarle “terapie” è sbagliato, non trattandosi di cure e non essendo l’omosessualità una malattia) con cui si tenta di cambiare l’orientamento sessuale o l’identità di genere di una persona: da

Disabili ai concerti: avere accesso a posti decenti è ancora troppo difficile

«Ogni concerto è un’incognita. Non si ha la certezza di poterne fruire al pari degli spettatori non disabili. Le persone disabili non possono scegliersi il posto e quello obbligatorio spesso presenta limitazioni di visuale, è laterale o delimitato da sbarre». A parlare sono Maria Chiara ed Elena Paolini, autrici del blog Witty Wheels e promotrici nel 2017 di “Liberi di fare”, una rete per informare sull’assistenza personale alle persone con disabilità. «Ci sono esempi positivi ma purtroppo sono